TRE REGOLE, SEMPLICI

…ANTI-BARCA RULES…

Molto semplice, un anno dopo…Passiamo la mano ai Marziani, come è giusto che sia..

Veri e propri barbari; senza scrupoli. Senza pietas alcuna…

Divorano come cavallette impazzite tutto ciò che innanzi a loro si para…

Il Santos ha pagato dazio. Ridicolizzati da queste entita’ paranormali.

Con loro è senza storia. Con loro NON c’è storia…

Ne sa qualcosa pure lo spescialuan…semi distrutto nel Clasico di sabato scorso…

Ne sanno qualcosa pure i plurititolati di Milanello; che hanno retto sin che hanno potuto; per poi soccombere alla regola, alla legge blau-grana.

E ne sanno qualcosa pure le furie rosse di Manchester… Per un quarto d’ora buono in partita, in quel di Wembley, poi sodomizzati dal talento cristallino catalano…

Chi manca…?

Beh mancheremmo noi…si noi della “MERDAMATA”, definizione sopraffina regalataci dall’Haute Couture Bianconera….

E allora ci prendi come esempio e scopri che NOI si, siamo riusciti (unici in Europa, e nel mondo) a creare un divario di due reti con questi EXTRATERRESTRI..

Pure il Rubin Kazan riuscì a sventrare il Camp Nou…

Vinse si, ma subendo la bellezza di 27 tiri nello specchio della porta. Il loro portiere è ancora ricoverato alla neuro di Kazan..Psico farmaci a iosa e sedute terapeutiche settimanali per riprendersi dal trauma..

E allora…

Ci sarebbero tre piccole regole per abbattere questo muro bi-color..

Molto semplici..Estremamente naturali…Lapalissiane..

PRIMA REGOLA:

Trovare una perfetta alchimia composta, diciamo, da un buon 30% di bravura, e dal restante 70, daCULO, FORTUNA e altre piccole voci collegabili più o meno direttamente alle prime due…

SECONDA REGOLA:
Il tuo presidente deve, quantomeno, chiamarsi Massimo. Avere una dentatura tendente al giallo paglierino. Avere una cognata sindaco di una città importante. E sperare di ottenere almeno una volta nella vita l’ AMBROGINO D’ORO.

TERZA REGOLA:

La più complessa perchè frutto e sintesi delle prime due. Per poter sperare di vincere sul campo contro tali genti devi avere in formazione un naturalizzato italiano, proveniente dal Brasile. Sarebbe meglio che il citato abbia il numero OTTO sulla casacca.

E che intorno alla metà del primo tempo venisse espulso per un fallo non commesso; e che questo fallo (vero e proprio CASUS BELLI) avvenisse nei confronti di tale Busquets che, grazie all’uso abile della simulazione e del lookig-camera, sia fatto essenziale all’atto dell’espulsione stessa…E devi avere due linee-Maginot. Due fronti veri e propri…E devi avere coglioni e coraggio. E cuore e fortuna…

E devi soprattutto chiamarti:

F.C INTERNAZIONALE…

 

17.jpg

18.jpg