RAGAZZI C’E’ VOYAGER, MA ANCHE GLI SPURS

…LA TV DEI RAGAZZI…

Quanto ci manca Giacobbone nostro. Tanto e più delle pazzesche discese sulla fascia di Pereira. Un’assenza che pesa. Potenzialmente sarebbe un centrale difensivo degno e all’altezza: quasi due metri di eleganza, fisicità. Tecnica fina e senso tattico degno di Franz Baresi. Però, purtoppo per noi, non è nè svincolato, nè in scadenza di contratto. Legato saldamente a Mammarai. Dovremo farcene una ragione. Per cui si va avanti con quel che si ha a disposizione, cioè, poco più che niente.

Certo avessi una torre a disposizione mi divertirei, e non poco, a scegliere chi lanciare di sotto. Le scelte a riguardo non mancano. Ma due su tutte impegnano la mia fantasia: Stramaccions o Branca?

Arduo. Me ne rendo conto.

Proviamoci.

Elimino Branca, in teoria risolveremmo eventuali grane da maggio in poi. Il rischio è che s’infilino altri beceri pseudo Direttori Tecnici. Se penso ad Ausilio, ad esempio, mi arrivano le palpitazioni; sento il desiderio di chiamare il call-center di VOCE AMICA per rassicurarmi e calmarmi..

No, meglio iettare Strama.

Il parco allenatori pullula di gente creativa. Pratica. Brava e con esperienza: Sonetti, Di Marzio; Malesani, Gasperrini ( no cazzo, ricordo, abbiamo già dato). Insomma una scelta ampia e ragionata di talentuosi entrnadores, tradotto: visto la crisi, il primo che transita da Duomo a Milano; con la Conditio sine qua non di pagarsi il biglietto della MM1.

Allora, facciamo in questa maniera: mi tengo il cugino di terzo grado di Branca. Peggio non può essere, e poi è di Albairate: cazzo c’entra direte?. No, nulla, mi è uscita così. Contratto settimanale e benefit almeno sull’acquisto di un trequartista di fama e un paio di talenti provenienti da campionati stranieri, tipo la Lega Padania FC. Bye, bye Strama, tu e le tue idee da strapazzo…

Però a ben pensarci, forse sarebbe più utile dare un senso di continuità sul campo, che non a livelli dirigenziali, per cui, di nuovo Branca giù dalla torre e fiducia al salumiere di Stramaccions.

Lo stesso mi aveva previsto lo sfacelo tattico e tecnico. Fisico e psicologico: aveva beccato letteralmente il risultato di Siena, con tanto di marcatori.

Su Firenze non aveva imbroccato solo il goal di Cassano.

Sul derby mi dice:” adesso entra Schelotto e fa come Julio Cruz!!”

Poi sugli Spurs si è sbagliato solo di un niente. Riguardo, e soprattutto, sull’ora prevista da Heathrow per il volo di ritorno a Milano. Il risultato: 3-0, colpito e affondato..

Si..si…tengo Strama. Evacuo Branca. Tiro lo sciacquone..E va come deve  (ma soprattutto, dove) andare.

Bologna, ma soprattutto gli Spurs sono alle porte: ci rimangono due possibilità.

Lasciarci sfondare.

O chiudere a due mandate la porta.

E buttarne la chiave.

Strama, Branca…la Torre attende.

 

voyager-ragazzi-TAPPO.jpg


STRAMACCIONS

…MO’ HAI CAPITO…!!!

Caro Strama adesso dovresti esserci arrivato . Intendo dire, ora del 17 aprile corrente anno, dovresti saper porre rimedio in vista del ritorno di Coppa Italia. Certo mancherà il boemo, però con qualche accorgimento tattico, tipo almeno 6, 7 undicesimi del Cagliari in campo a Milano, dovremmo sfangarla contro i romanisti. Insomma, carta-canta, ieri all’Olimpico de Roma il Cagliari sembrava il Barca; la Roma, semplicemente la Roma.

Per cui, poche balle caro Stramaccions. Menate zero. Hai avuto tre, diconsi tre partite per capire come sderenare i romani. Hai avuto anche un certo tipo di rinforzi: chiesti ad hoc da te medesimo. 

Hai avuto ed hai tuttora la chance di dirigere la Beneamata; certo quasi a costo zero per la dirigenza, ma…come direbbe Zeman: DAJE…Ma daga denter de bun, cioè, tradotto per i non milanesi, desciulati, o se preferite, SVEGLIATI…

 

0MBJJIBL--630x365.jpg


Be Partizan but also Crevna Zvezda

…PIEDI PER TERRA…

O Pied à terre, in ogni caso calma e gesso, molto, tanto, anzi una vagonata intera di gesso. Eh si perchè di tutto questo frinire e gioire bisogna farne tesoro, ma con discernimento e moderazione. Stramaccions che psicologo è questo dettaglio lo ha assimilato. Capito. Per cui chiappe strette e occhi aperti: dieci vittorie esterne sono roba da finire nel Guinness il prossimo anno. Mondadori ne sarebbe felice, Sivione non saprei.. Ma adesso arriva l’Everest; anzi il Kazzo di K2: Bergamo. Stramaccions è chiamato in questo momento a dimenarsi nell’Ade bergamasca, terra a noi ostica. Terra complessa e difficile da conquistare: 

Lo stesso Spescialuan dovette abdicare. Fecero le belle statuine quel giorno; su tutti Ramiro Ivan, detto Cordoba. Mou lo prese a pallonate verbali dopo il match. Mou non gli regalo’ molti minuti da lì in poi. Mou quel 22 Maggio 2010 fece entrare a risultato acquisito Matrix e lasciò in panca Ramiro..

Occhio dunque. Attenzione massima. Da queste disfide si acchiappano scudetti. Da queste trasferte si cambiano stagioni. Strama ne è conscio. Stratega  fine ha già collaudato il modulo dopo la seconda pera di Rodrigo al Partizan. Giusto per portarsi avanti con il lavoro. 

Il Cuchu a fare il centrale in difesa, Silvestre e Juan J. a coprire sulle rispettive fascie. Mastica calcio Strama e si vede.  Spensierato o meno i risultati parlano chiaro: domenica a Bergamo avremo un’ulteriore responso. Domenica potremo capire che cosa andiamo cercando da questa stagione…

 

imgres.jpg


MODULAZIONE MODULARE DEL MODULO

...CAMBIARE TUTTO PER NON CAMBIARE NIENTE…

Bene gente Stramaccions cambia. Ci affidiamo al 3-5-2. Modulo GOBBI e/o affini. Magari adesso qualche rigorino in più riusciamo a sfangarlo; ovvio bisognerebbe, come presupposto, arrivare nelle altrui aree. Ma passo-passo dovremmo riuscire in questo “insormontabile” impegno. La buona notiza: giochiamo AWAY…Garanzia di tre punti (almeno sino al momento).

La notizia del cazzo, ora: si gioca contro il Chievo. Bestiaccia nera. A fasi alterne. Quando non serve si porta a casa la pagnotta. Nei momenti caldi invece le ossa nosto malgrado le lasciamo al Bentegodi (anno domini 2002 ad esempio).

Dunque cambiamento sia: tre centrali, visto che le fasce  ce le siamo giocate (leggasi Maicon). Juan, Ranocchia e speriamo Chivu(con caschetto protettivo, of course; le corna a Verona ce le ha già lasciate). La mediana sarà ricca e folta: rientra Obi. Apparirà forse Gabi “30 centimetri-secchi” Mudingay. Speriamo nel Capitano e Pereira, nuovo “idolo” della fascia sinistra. Guarin se si ricorda di passare la bola con delicatezza e normalità: legnate a centrocampo e tiri dalla distanza, cioè da casa sua, gli sono tassativamente vietati. Facciamo cose normali; NORMALI.. Senza strafare. Senza esagerazioni. NORMALI, cazzo.

Capitolo trequarti in su: Wesley più tonico e concreto, e meno pretenzioso.

Cassano e El Principe con il fottuto, sacrosanto e obbligatorio dovere di insaccare…E velocemente. Cerchiamo di evitare amnesie e ridicolaggini viste con il Siena.

Marcobranca invece resti a casa. A lui nulla compete. Danni ne ha già fatti.

BOICOTTA ANCHE TU  MARCOBRANCA D.T.

Adottalo a distanza, o quantomeno, trovagli un lavoro, serio.

 

127299157.jpg


PROSPEKTIVA

…CESAR…

Dai ragazzi..non scherziamo…Siamo dietro a sragionare (milanesismo). Voglio dire solo una società poco lucida e poco lungimirante sarebbe in grado di sbolognare in quattro e quattr’otto un fenomeno come Giulionenostro. Solo una società al limite del parossismo sportivo e culturale potrebbe privarsi di uno dei tre portieri più forti sul panorama.. Solo una società che, tra i suoi quadri (vertici mi pare troppo) dirigenziali, dispone di “talent-scout” del calibro di Branca può dire NO con decisone, fermezza e sfacciattaggine ad un coglioncello come Cesar. E infatti…Julio addirittura potrebbe non essere convocato per il raduno estivo di Pinzolo…Come dire, chi ben comincia….

La verità è che se non ci si da (a partire da adesso…cioè da SUBITO) una chiara regolata (tradotto, stabilire obiettivi e programmi) il mezzo passo falso lo commettiamo gia’ da luglio. Creare casino è un’arte; e in questo senso NON siamo secondi a nessuno…Fate un passo indietro, uno solo…Gasperrini, Ranieri…E prima ancora Benitez..Vi dice qualcosa..Chi pagherà dazio alle prime cagate in campionato e/o in Europa League..(sempre ammesso che preliminari et affini vengano bypassati; in fondo sempre di Inter si parla, ragione per cui, l’imponderabile, nel bene e nel male, è sempre li dietro l’angolo ad osservarci)…Esatto Stramaccions…proprio lui, il Mourinho di casa nostra..O qualcosa di simile..Poi come d’incanto rieccoci pronti e solerti nell’adempiere al nostro sport preferito:il leccaggio delle ferite.Il: “te lo avevo detto io…già da Giugno”…Classici luoghi comuni, purtoppo a noi consoni e prossimi…Ci hanno preso per il culo per un ventennio..Evitiamo di dare adito a chi bene conosciamo di reiniziare con questa manfrina..Scegliamo, oculatamente e con le dovute attenzioni e riguardi..Teniamoci Cesar..Scartiamo Handanovic (ne imbrocca una, ne sbaglia due di fila..no…no…mollare l’osso) e soci..

Si misceli le forze giovani, con l’esperienza.

Integrare futuro e passato (glorioso) si può. Di più SI DEVE..nonostante sciagure planetarie come Marco Branca..

 

julio_cesar.jpg


STRAMACCIONS ESONERATO NELLA NOTTE

…CLAMOROSO, ROBA DA INTER…

Da nemmeno 72 ore alla guida della prima squadra, Stramaccions è stato esonerato nella notte. Prima del suo esordio a San Siro contro il GENOA.

Non si conoscono ancora i dettagli. Certo è che a guidare oggi l’Inter ci sarà Beppe Baresi, coadiuvato da Figo…

 

stramaccioni.jpg

QUELLO CHE AVETE VISTO, SE SIETE SOPRAVVISSUTI AI PROBABILI ATTACCHI CARDIACI, E’ L’AVATAR DI STRAMACCIONS…