LE PERLE DI SILVIONE

…CHICCHE…

 

silvio-berlusconi.jpg


Inutile negare che manchino alla ribalta lo scintillio dei calici e lo sfarfallamento di passere più o meno maggiorenni.

Il glamour di Chez-Arcorè con tutti i suoi sfavillamenti; le sue imperdibili cene e le roboanti uscite del Cav.

Insomma ci ha promesso mari e ponti ( no Monti non lo dico, non lo dico, se no avrebbe avuto ragione illo)…e cosa ci rimane..?

Un amaro ricordo di una stagione agro-dolce; di un qualcosa che non c’è più…

E un leggero arrossamento al nostro deretano, che per inciso, tra poche, pochissime ore sarà condannato ad una ulteriore dose (ABBONDANTE) di vaselina..

Ma noi non vogliamo e non possiamo rimuovere e dimenticare questo statista dalla fama ( e dalla fame) internazionale (stavolta nulla centra la BENEAMATA)…

Per questo seguendo una logica ferrea con oggi daremo inizio ad una sequela di PERLE imperdibili e indimenticabili del nostro amato Cav.

IIl tutto partendo  (come ovvio) dalla lettera A..

“A”

ARABO:

” Sentire i canti in arabo è una cosa che ci poteva essere risparmiata” (Al termine della cerimonia funebre per Bettino Craxi a Tunisi; “CorSera, 21 Gennaio 2000)

AVVERSARI:

” Sono quindici anni che sono in politica e mi sono confrontato con sette leader diversi che sono andati a casa. Arriverà l’ottavo e non credo vorrà tradire la regola” (CorSera 20 Febbraio 2009)

APOSTOLI:

” Io vi vorrei nominare tutti, a partire dai giovani difensori, apostoli, missionari della verità e della libertà. (…) Andate, predicate…e converite le genti. Tanto ormai mi hanno detto che certe volte penso di essere Gesù Cristo!” ( A un comizio elettoral a Cagliari, 7 Aprile 2008; vedi Silvio Forever)

 

Cosi-parlo-il-cavaliere.jpg