SPERANZA

…THE TIMES THEY ARE A CHANGING…

Il prezzo è alto. In circostanze del genere purtoppo sangue viene versato.

Il contesto, poi, aiuta e non poco…Ma un passo concreto, reale sta per essere effettuato. Abbattere ogni forma di dittatura. Creare il presupposto per i Diritti sociali. Poter esprimere LIBERAMENTE la propria idea, qualunque sia.

No, non è l’Italia di Silvione…E’ l’Iran.

Che dopo l’Egitto, sfruttando l’onda, cerca di uscire dal baratro della dittatura.

Una speranza.

Anche a queste latitudini.

I colori delle due bandiere ci accomunano.

Partiamo, almeno, da quì…

Sbaracchiamolo, assieme, alle sue illustri NIPOTINE….

Democraticamente, of course.

Il voto, viatico necessario. Assoluto.

Niente dimostrazioni all’estremo.

Tutto secondo canoni legittimi, no lo dico previo oscuramento, u know wot i mean….

Lasciamogli solo ed esclusivamente il suo gingillo preferito tra le mani…

Cazzo avete capito..?

Parlo del Milan AC…

Buona Democrazia a TUTTI.

teheran_iran_scontri[1].jpg

SCAMBI

…SE PO’ FA….

Sarebbe uno SCAMBIO, come dire, alla pari.

Equo (e solidale)…

Un pò radical…

Un pò Chic…

In fin dei conti..loro vogliono il Gaucho…e lo hanno ottenuto..

Noi, e il Noi va inteso come PLURALE MAJESTATIS,  Silvio Berlusconi aneliamo ardentemente che “questo figlio smarrito” rientri immanentemente sul suolo patrio…

Abbiamo perso il ” Talento più fantasioso degli ultimi 150 di calcio”. Carta canta Silvione. Parole tue sono…

E dopo 150 di Unità Italica…sembra che oggi, l’unico vero insormontabile problema di questo “paesuncolo” sia l’estradizione di un povero e imborghesito (con o senza cashmere..??) pezzo di merda…

Scrittore di fama modesta…

Coperto quel che basta dalla Haute Couture Francais…

Per citarne una Fred Vargas….(Noia al quadrato…)

Tutti lo vogliono. Tutti lo cercano…

E tutti, senza eccezioni di schieramenti, ne vogliono la sua “testa”…

..Ma..che bel paese bipartisan siamo…(ALL’OCCORRENZA)…..

San_Giovanni_Battista_-_testa.jpg

Ripassino di Storia, urge…

S(P)RANDELLI D’ITALIA

…L’ITALIA S’E’ DEST(r)A…

Che lo si voglia oppure no, c’e’ una forte assonanza tra i due “mondi” che più caratterizzano il nostro beciare da bar, da SALOTTO (buono) o da ufficio:

Il calcio e la Politica sembrano aver raggiunto il loro livello minimo.

S’azzuffano gli uni. Con frasi irriguardose e menandosi quando c’è da menare.

Gli altri chiusi in tutti i sensi in quel rettangolo verde. Prigionieri di se stessi. Schiavi di moduli e buone intenzioni che sembra abbiano difficoltà a decollare.

Chiaro prima partita. Tante, troppe difficoltà…siamo al petting in pratica.

La “penetrazione” della “fascia” con conseguente inserimento..è ben lungi dal (di)venire.

Si pensi che (udite bene!!!) il miglore in campo, quantomeno come impegno, sia stato proprio quel gran Sir. di Marietto “citizen” Balotelli.

E’ tutto dire.

Di qua dalla Manica intanto ci dicono che siamo prossimi alla palude. Un pantano nel quale “sprofondare” : Bossi tuona bordate dalle passarelle di Miss Padania…a cotè del Muretto di Alassio.

La politica del veliname oramai regna sovrana.

Silvione che non glissa. Anzi. Rincara la dose. Senza cagotto alcuno affronta i “mascalzoni” sinistroidi e li sfida alla tenzone elettorale.

Mah…sarà il Viagra che lo stimola.

E Fini….

Introiato nel casotto monegasco (grazie anche alla campagna limpida, cristallina e obiettiva di certe testate prossime alla FAMIGLIA Arcorese) si ritrova impelagato in brutte vicende.

Quasi roba stile Mora/Corona…

E l’Italia va.

No, non a sinistra…no..

Bisogna prima resuscitarla.

Lazzaro a confronto era un Happy-Hour per Nostro Signore (s’intenda quello vero, e non la copia/alias/avatar brianzola).

L’Italia, quella dei “rincalzi”, quella dei “FAMIGERATI” sport minori…ad esempio.

L’acqua in questo senso ci sta regalando belle novità: Cagnotto &C. stanno tenendo a galla la nostra dignità (quantomeno, quella sportiva).

Addirittura l’atletica ci ha fatto divertire, e con noi anche il buon Bragagna e i suoi fedeli scudieri.

Ora manca da questo versante il calcio. Quello che conta.

Supercoppa TIM/VODAFONE e quant’altro.

Tutti pronti, in attesa.

Il lato b della medaglia, quello onorevole/senatoriale continua imperterrito a regalarci ciarpame e, a ben guardare, è quello che (forse) ci meritiamo.

bracciodiferro_berlusconi_fini[1].jpg

 

NAZIONALE CANTANTI, UNA PROPOSTA

PROVOCATION

Forse, e dico forse…ci vorrebbe là davanti gente del calibro di Pupo, Mengoli e Paolo Belli….

Magari con le BICICLETTE…….

E perchè no…non facciamoci mancare proprio nulla: uno o più d’uno della KOOL & THE GANG…

Soprattutto sarebbe meglio la prima “parte” del noto gruppo Dance-soul

culo-a-90[1].jpg

All Blacks, siate clementi

Haka-Valkeakoski@3.-logo-80's[1].png
Squadre         Risultato    Luogo e data    Evento
Nuova Zelanda    Italia    27 – 6    Christchurch 27.06.2009    TM
Nuova Zelanda    Italia    76 – 14    Marsiglia 8.9.2007    RWC ’07
Italia    Nuova Zelanda    10 – 59    Roma 13.11.2004    JTM
Nuova Zelanda    Italia    70 – 7    Melbourne 11.10.2003    RWC ’03
Nuova Zelanda    Italia    64 – 10    Hamilton 08.06.2002    Tour ’02
Italia    Nuova Zelanda    19 – 56    Genova 25.11.2000    JTM
Italia    Nuova Zelanda    3 – 101    Huddersfield 14.10.1999    RWC ’99
Italia    Nuova Zelanda    6 – 70    Bologna 28.10.1995    TM
Nuova Zelanda    Italia    31 – 21    Leicester 13.10.1991    RWC ’91
Nuova Zelanda    Italia    70 – 6    Auckland 22.05.1987    RWC ’87
Italia    Nuova Zelanda    12 – 18    Rovigo 28.11.1979    TM
Parisse dice che e’ necessario reggere i primi 20′.

E pregare, nella magnanimita’ KIWI, per gli altri 60′.

 

 

Inter-Napoli:primo esame dei Campioni d’Italia

Va bene diciamolo francamente, eravamo tutti in attesa di questo che per un tifoso e’ uno degli eventi principali della stagione. Eccolo dunque il tanto sospirato calendario, che dal 23 agosto prossimo, determinera’ le domeniche e i sabati di gran parte degli italiani.

Inevitabili, in queste circostanze, le scuse piu’ disparate e paradossali per poter piazzare il proprio sacro deretano davanti ad un televisore- ultima generazione o no, e’ poco importante- e godersi la partita della propria squadra del cuore. Diciamocelo in maniera chiara, senza troppo girarci attorno : quei 90 minuti sono un’ossessione, una malattia genetica a cui non si puo’ porre rimedio.

Si sfiora quasi la sacralita’. E’ per questa serie di motivazioni che il malato cronico di football, attende l’uscita dei calendari, come l’avvento di una nuova e piu’ redditizia stagione. Da domani mattina tutto il pourparler sara’ lecito.

Fiumi di discorsi piu’ o meno sensati scenderanno a valle, ricolmi di auguri, promesse e rivincite.

Ci sono delle grandi sorprese da quest’anno, con sfide importanti gia’ in avvio di stagione, un po’ sull’orma della Liga spagnola e soprattutto della Premiereship inglese.

Per quanto riguarda la compagine Campione d’Italia il cammino sembrerebbe , apparentemente, in discesa gia’ dal suo inizio: scorrendo il calendario vediamo che il primo impegno ostico e’ alla 5a giornata; Inter-Napoli al Meazza.La Roma alla 12a- in casa- e la Juve al Comunale alla 15a completano le sfide tra le pretendenti al titolo.

Per quello che concerne il ” CLUB PIU’ TITOLATO AL MONDO “al momento non ci sentiamo di esporci piu’ del dovuto; “quelli” non se la passano molto bene. La preseason ci sta’ ” regalando ” attimi di inconmensurabile gioia- lezione di tedesco compresa-; anche se il dubbio che vogliano arrivare al Derby di fine Agosto come squadra sfavorita ci sta’assalendo.

Il “tocco” in questi casi e’ d’obbligo.

AUF WIDERSEHEN MAILAND.

juve[1].jpgstemma-roma-calcio[1].jpg1%20(3)Sfondi%20ac%20milan[1].jpginter[1].jpg