Giornata della Gioventù

A.S. VATICANO-INTER 2-1

Peccato, davvero un peccato. Ci siamo fermati a tre . Intendo dire i pali colpiti.

Avevo scommesso 100 euro su una multipla particolare: risultato, marcatori e minuti (colpito e affondato); il numero di partecipanti alla Giornata della Gioventù – delegazione neroazzurra e spescialuan compresi- (quì è stato abbastanza semplice); e i pali colpiti durante la disfida “der Colosseo” propendendo, ovviamente, per un numero di quattro.

E quì son caduto. Ho sperato che Morganti allungasse ancora di qualche istante il match. L’obiettivo era li a portata di mano.

Ho sperato, addirittura, in un colpo da funanbolo di Quaresma: magari e’ la volta buona; di schiena, di natica (Zaccheroni c’ha portato a casa uno SCUDO con Ganz); di TRIVELA,13836_BnHover[1].jpg da metà campo.

No, che non fosse giornata lo si è visto anche da certi piccoli (e non indifferenti ) particolari.

“UN PALO NON ALLUNGA LA VITA” certo, ma, a volte, può gonfiare il portafogli.

(ecco la moltitudine di giovani all’incontro con papaicsvuuno)