CHERIU, THE COMET

…FALSO ALLARME…

Niente di preoccupante dunque. Non dovremo stare con il naso all’insù in attesa di sforzare la vista per vederla passare. Cosa?…

Beh la Cometa di John ALIEU Carew…

Così come annunciata, la stessa, si è disintegrata all’impatto dell’atmosfera di Appiano Gentile. Si, insomma, tipo i meteoriti caduti nei giorni scorsi tra l’Ukraina e la Patagonia.

Spavento passato. Rimosso. Archiviato…No dico…un pelo di lungimiranza esiste ancora dalle parti di Corso Vittorio Emanuele a Milano. Cazzo non è bastato il “FENOMENO” Rocchi.

Non è servita la lezione del funambolo Pereira.

Adesso ci mancava un pezzo di minerale tipo KRYPTONITE proveniente dal profondo Nord: una meteora che per nostra somma fortuna ha solo lambito Appiano. Ha solo sfiorato San Siro.

Che si siano ravveduti dirigenza e presidenza..Mah, chi può dirlo. Rimangono Misteri degni di Voyager. Pari solo alla trasmissione di Italia1.

Va da sè che in ogni caso la ratio ha prevalso sull’impulso autolesionista di Branca e Co.

Almeno in questa circostanza…

Avevamo Livaja. Disponevamo di Longo. Destro era nostro. Vado avanti o debbo fermare gli istinti..?

Però si punta su QUELLI DELLA BAGGINA. Insomma se non sono di primo, primissimo, “pelo” non li si vuole.

Al momento, orbite celesti permettendo, il prossimo passaggio di tali fenomeni astronomici è previsto per il 28 luglio 2061.

Abbiamo, almeno per una volta, come dire, evitato la CATASTROFE..

Alla prossima meteora, sorry, COMETA. 

url.jpg