PROTEZIONI

29 APRILE 2010, STADIO CAMP NOU.

SANTO DEL GIORNO

SANTA CATERINA DA SIENA, PATRONA D’ITALIA INSIEME A S. FRANCESCO D’ASSISI, COMPATRONA D’EUROPA, PROTETTRICE DELLE LAVANDAIE, DEI TINTORI, DEGLI INFERMIERI, DEI BOY SCOUTS, DEGLI STUDENTI, DEI CICLISTI, DELLE SARTE, DELLE GIOVANI DA MARITO, E DELLA TEMIBILE FORMAZIONE CALCISTICA INTER F.C. 1908 CHE NELLA SERATA ODIERNA SCENDERA’ SINO ALL’INFERNO CON LA SPERANZA DI USCIRNE, GRAZIE ANCHE AL CONTRIBUTO DELLA SUDDETTA SANTA…..

maglia-barcellona_367[1].jpg

 

 

 

 

 

 

(C’HANNO I DENTI, E NON SOLO QUELLI, AVVELENATI)

BARCELLONEIDE

500px-K2_Italian_Route[1].jpgVERSO ITACA (MADRID)

Insomma all’atto pratico siamo ancora in viaggio. La destinazione al momento, non dico sia ignota, anzi, ma vuoi per scaramanzia; vuoi per realistico cinismo vetero-interista, e’ meglio soggiacere.

Dunque?

Su di una scala di valori Alpinistici, si può affermare senza ombra di smentita alcuna ( vero gufi cugini e gobbi affini) che il primo vero passaggio è compiuto.

Se fossimo sull’Everest l’Hillary Step sarebbe, più o meno, alle nostre spalle.

La cima è li, a portata di picozza.

Il vero, drammatico, problema è che il monte Everest, nonostante sia la vetta più alta del mondo, non e’ la piu’ difficile.

Cosa rimane: ovvio il K2.

Andando per metafore, questa cazzo di vetta, che impone passaggi di estrema  e decisiva pericolosità la si puo’ accostare, tranquillamente, al famelico e debilitante (per psiche e coronarie nostre) Camp Nou di Barcellona.

Ecco la vera Cima. Il reale ostacolo prima, e la vera e inequivocabile fatica, poi.

Il K2 come la Cima Coppi. Il Camp Nou, come le Mur de Granmont e i settori di paveè alla Paris-Roubaix.

Una salita sfibrante. Un’ascesa, lunga, infinita….interminabile.

In debito d’ossigeno. Il cuore che pompa all’impazzata.

La gamba che cede, la testa che gioca in direzione “ostinata e contraria”.

Ma, si è li. Si è in cresta. Da entrambo i lati orridi e placche traditrici.

Il vento che soffia raffiche tentatrici e sembra portare voci (come le Sirene d’Ulisse) che invitano alla resa.

Fermati!!! Fermati!!!! Fermati!!!

Guardi avanti. Un passo ancora. Fatica. Voglia di mollare. Un altro passo, e uno ancora…Tutto rallenta.

Tutto sembra svanire.

Sollevi gli occhi, lo sguardo si posa, placido, su nevi, ETERNE.

Eccola, è a portata di mano…la metà e’ vicina

Un’altra dimensione, da quassù…..

ITACA……

PAR CONDICIO

SEMIFINALE CHAMPIONS LEAGUE

SIGNORILITA’

Per contraccambiare i disagi patiti dal Barcellona nella sua fase di avvicinamento verso Milano, la F.C. Internazionale, subito dopo il match di campionato contro l’Atalanta, si muoverà in quel del Camp Nou utilizzando nuovi e audaci mezzi di trasporto.

Verrà utilizzato un nuovo ritrovato nel campo della viabilità: un prototipo di APE PIAGGIO STATION WAGON, fornito di FULL OPTIONALS.

L’arrivo previsto nella città catalana è subito a ridosso del calcio d’inizio….

Gli allenamenti previsti verranno effettuati nelle aree di sosta tra Marsiglia e Avignone.

vt_9235_02[1].jpg