TO BE MAURI OR TO BE AMAURI

…RISORTI…

Ci sarebbero alcune considerazioni da fare riguardo alla giornata di campionato appena trascorsa: la prima, evidente, i GOBBI sono RISORTI (non poteva essere altrimenti visto il periodo). Risorti aggiungo meritatamente. La davanti e con il senno di aver fatto quadrare il cerchio. Percentuali molto forti, e qualità (spiace dirlo) di gioco. Ancora immuni dall’essere sverginati a dovere, ragion per cui, il primo posto mi sembra ragionevole e anche..merit..( insomma avrete intuito). Hanno pure culo: nella giornata (secondo me DECISIVA) del sorpasso un contributo determinante arriva dal nosocomio di San Siro: un redivivo e miracolato Amauri fornisce l’assist  ai gobbi. Stronca le MERDE all’89simo, e apre la strada al probabile tricolore, direzione Torino. Le MERDE dal loro canto ce l’hanno messa tutta: rigorino d’ordinanza, qualche occasione nel cesso iettata, e poi svarioni difensivi, stile Lucio-Nagatomo-Ranocchia che non hanno lasciato scampo. Stanchi e lessi paiono. Sembrano arrivati con il fiatone. Dal possibile (RITENTATE SARETE PIU’ FORTUNATI) Triplete, al baratro dello ZERO TITULI. Sono ad un passo dal non vincere un CASSO. Allegri, ma fino ad un certo punto. Nulla sembra in ogni caso compromesso per gli odiati. Certo è che alla penultima ci sarà il DERBY. E quì entriamo in gioco noi. Forse GIOCO è parola fin troppo grossa. Stramaccions non può, e non deve fare miracoli. Nessuno glieli sta chiedendo. Può però dare un senso più logico, strutturale, dinamico e motivazionale a questa banda di derelitti: meno del solito viste le due ultime giornate. Ma con amnesie difensive degne del Pescara di Zeman (comunque rispettabile uomo-dio del calcio). A Trieste (stranamente senza bora) siamo incappati nell’ennesima situazione-paradosso di questa annata: poche idee, gioco poco sfavillante e, classico regalo iniziale dell’uomo in più a favore dell’avversario: FORLAN. Assente,evanescente, indisponente. Ma, in ogni caso,  grande prova di reazione. Grinta a corrente alternata e poco coraggio di chiuderla, come sarebbe stato logico. Serve ancora tempo. Serve ancora amalgama. Due partite non possono dare certamente un quadro chiaro. Va da sè che Stramaccions ha portato un pelino d’aria pulita. La speranza è che gli si possa concedere più tempo del dovuto, tradotto: conferma anche dopo Giugno. Su tutti però la perla di Mauri. Grande realizzazione, grande coraggio in ricordo forse di Long John….

 

fiorentina_milanR400.jpg


AMAUR(I)I’

Per la serie: se non sono coglioni non li prendiamo.

Sembra scontato affermare che certi “giocatoruncoli” di calcio debbano per forza di cose farsi notare; se non sul campo medesimo, almeno nella loro vita lontana dai rettangoli.

L’elenco sarebbe biblico ma sorvoliamo: Adriano, Il Numero 99 (ora in forza al Corinthias), Balotelli che, a dire il vero, esagerato come è la bravata l’aveva annunciata sul campo (Inter Vs Barcelona) e poi ribadita per le strade della città: cuccato a fare il pirla con la sua fuoriserie prima, e ulteriormente ripizzicato con arma-giocattolo in pugno poi, a fare (minimo comune denominatore) il pirla another time.

C’è poi Trezeguet. Fermato completamente ubriaco sull’auto di un amico (anch’egli alticcio).

Alla richiesta di fornire le generalità, il franco-argentino ha risposto in sequenza di essere: Iaquinta prima; Del Piero poi.

Non ultimo il nuovo acquisto della Nazionale.

Causa divieto di sosta s’e’ beccato una bella denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale; vista la sua reazione non del tutto ortodossa, quando i Carabinieri della Compagnia di Moncalieri l’hanno scambiato per Urbano Cairo prima, e successivamente, nel tentativo di rimediare all’equivoco, lo hanno identificato come Dolores, avvenente e nota Viados del basso torinese.

03brenda_amauri[1].jpg
Nella foto Amauri nonostante l’abile tentativo di farsi scambiare per Preben Larsen Elkjiaer…

L’UNO e il suo DOPPIO

MISTERO BUFFO(n)…

Piu’ o meno, la solfa e’ questa: Gigi non gioca, al suo posto (un’affidabile) Manninger.

La Seredova assente in tribuna, causa improvvisa EMICRANIA.

Beh, c’e’ Amauri pero’. Anzi no: sostituito, probabile, anche per lui, un’attacco improvviso di EMICRANIA EMPATICA.

Amabili SINERGIE di Chéz Buffon…

amauri_juve[1].jpg