ESSERE RICKY ALVAREZ

…MA ANCHE NO…

Non ci facciamo mancare proprio nulla. Novanta e spicci minuti nei quali si soffre (costante matematica); si gigioneggia, trend confermato; si regisce (variante inaspettata). E in ultimo per distinguo naturale e divino si sfiora il COMICO. Ci si avvicina al GROTTESCO. Affiancando nomi della cinematografia che del surrealismo hanno fatto scuola. E cosi’ Ricky Alvarez, per tutti l’ENIGMA, una volta in più conferma questa regola. Alla sua maniera: segna di dente, credo molare superiore destro, tanto per pareggiare l’autorete di anca-ginocchio-ernia di Samir. Poi si diletta, quasi spiritato.  Pare posseduto da ectoplasmi a noi non noti. Insomma quasi quasi mi vien da dire: cazzo forse merita di restare, appunto, FORSE. E proprio per non farsi, e farci, mancare nulla tira sul terzo anello il rigore (il secondo in due partite datoci…mmmmhhh adesso si sono accorti anche di noi) del pareggio. Poi solo mugugni, fischi. Sberleffi e dileggi di vario genere. Attendo con particolare attenzione la conferenza stampa di Stramaccions. Magari si dimette; oppure, più probabile chiederà a Moratti un rinforzo adeguato per le due ultime “determinanti” partite. Giusto per chiudere la stagione con umorismo e classico cinismo di marca neroazzurra.

Speravo di non trovarmi a questo punto. Poi mi sono accorto che, per paradosso, sarebbe potuta andare peggio, molto peggio, tipo: arrivare dietro il Catania, con il quale stiamo contedendo una sfida all’ultima tenzone per strapparci il tanto agognato NONO posto. Per cui evito ulteriori lamentele. Resetto tutto e finisco il mio campionato con la PS3: il Sassuolo è in testa al campionato. Ho appena battuto la Lazio per 3-1.  Con penalty sbagliato sullo 0-1 e tripletta decisiva e finale dell’ENIGMA. Almeno nel virtuale  uno con due piedi buoni.

 

corriere.co-17985.jpg


 

ESSERE RICKY ALVAREZultima modifica: 2013-05-08T23:20:00+02:00da bjuniors
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento