SECONDO SOLO A PIZZABALLA

…JULIONE…

Un altro pezzo che se ne va. Una parte della nostra storia recente che ci saluta: destinazione QPR…Dunque Londontown..Julione il paratutto continuerà a stupire al di la’ della Manica…Godranno da quelle parti nel vedere; nell’ammirare uno dei più grandi portieri degli ultimi 150 anni..Così è…Noi ci resettiamo l’estrema con Handanovic..Il QPR rischia di portarsi a casa, nei prossimi anni, trofei. Grazie anche a questo autentico e formidabile atleta…Con lui tra i pali si sapeva in anticipo che, nonostante la nostra difesa potesse avere dimenticanze, si sarebbe sofferto meno del solito…La parata più strepitosa: il rigore annullato a Dinho. Suggello e perla al contempo di un DERBY stravinto col cuore, con la tecnica e con le astuzie di Josè…Lo stadio ad incitare il suo nome…Il tripudio e l’ovazione a fine DERBY…Gli applausi a scena aperta furono soprattutto per lui..Per quella parata decisiva…Un pugno in faccia alle pretese dei RIPUGNANTI cugini…

Adesso il salto nel vuoto…. Forse. Handanovic, Castellazzi.. Ma soprattutto Belec. Giovane ma incisivo..Inesperto lo è..ma ha gia fatto vedere le sue qualità. Teniamolo d’occhio, cercando di valorizzarlo a dovere. Diamo possibilità e spazio a questo nostro giovane. Se lo merita…

Adesso, per continuare..un piccolo passo indietro:

Milan-Samp…

Cazzo hanno cominciato alla stragrande. Roboanti  come mai prima.. Lo dico senza negarlo: mi fanno quasi tenerezza. Sono riusciti a perdere nonostante Abate  fosse out..

Intanto soffrano un pelino..più o meno come noi lo scorso anno: cazzo ce l’hanno menata in lungo e in largo. Adesso la frittatina s’è, come dire, ribaltata.. Oh..chiaro all’inizio di ogni cosa siamo.. ma per loro c’è sempre tempo ( è una speranza, ovvio!!) per peggiorare..

NOI…

Cassano o no…in ogni caso sono piacevolmente sorpreso..A Pescara non era semplice. Prima di tutto perchè per NOI non lo è mai; secondariamente gli abruzzesi ci hanno impegnato, almeno fino alla prima pera subita. E con il rigore concesso per il fallo del Capitano, poteva cambiare la solfa.. Ma tant’è… Poi l’abbiamo dominata..Con gioco e spunti..E sempre puntando alla difesa avversaria..Mi pare di percepire un altro tipo di tendenza..( chiaro che verro’ smentito domani sera dopo le tre pere del Vaslui che svergandoci in casa andrà alla fase a gironi),,

Ultima annotazione:

un sincero, pacato, ragionato VAFFANCULOTROIA a SELENSENZALUCE.

La zoccola si era presa la briga di intervenire con commenti suoi all’interno del BLOG..Soprattutto (questi erano gli accordi) in fase di post-partita..

E allora,visto che siamo già in vetta al Torneo (gia questa è notizia da prima pagina sul TIMES), e vista la mia impossibilità di scrivere (causa vacanza), mi aspetto di rientrare e di trovare il post dedicato alla vittoria di Pescara…

E invece la mignotta (testuale da quì in poi) mi scrive che “ero indaffarata..all’incirca..come posso dire…si insomma..stavo scopando”..

Dico vacca modenese del cazzo: ciula, divertiti…Scopati anche la linea dei motori a Maranello  Ma poi scrivi..Stai ai patti…

lei invece in una mail tutta fuoco e ardore mi sottolinea il fatto che si, l’INTER è primaria importanza, ma relegata in secondo piano a certo tipo di piaceri goderecci..

ESONERATA ancor prima di cominciare..E ringrazia Galliani che non menziono online il tuo vero nome..Ma forse piu’ avanti……

 

0M9GZPHM--300x145.jpg


SI PARTE

...IN TUTTI I SENSI…

E’ questo il tempo della dipartita verso lidi più sereni e, si spera, meno afosi..Tra Caronte, Caligola, Merola e Lucifero di varia natura, come dire, un pò i coglioni ne avrei pieni… Tempo di partenze, dunque, estendibili in metafora anche a personaggi che giusto un attimo di storia calcistica alla Beneamata l’hanno fatta. Julio Cesar in un limbo d’incertezze: tra Roma e Londra..Lucio, che senza incertezze, lui, il salto della quaglia l’ha già effettuato. Tradendo il tradibile…Ma va bene così…E adesso il colosso..Maicon che abbraccia tutti all’uscita dell’amichevole di Locarno..Un saluto troppo, troppo ambiguo: strette di mani, abbracci sostenuti e prolungati… Puzza di addio.. Il laterale più forte del mondo che anche lui sembra pronto al salto nel vuoto. Indiscrezione delle ultime ore lo danno verso Torino: ancora i GOBBI, ancora loro..hanno tritato le palle per anni; e continuano a farlo. Minacce, insulti..Privati ludibri, resi pubblici da certa stampa compiacente..Però le MERDE da noi vengono a pescare..Sento odore di TRIPLETE giuventino nel prossimo futuro..Quella è, e resta, la loro ambizione.. Non vogliono essere da meno..DETTAGLIO, però..

L’unico che non possono permettersi di ammaliare è a Madrid..Altro stile, altra classe…Altro genere di capelli…

Adesso a meno di una settimana dall’inizio le carte non sono ancora scoperte: io opterei per tenerci i nostri piccoli e inestimabili gioielli. Su tutti Livaja e Longo. Forse inesperti, all’atto pratico, ma appunto da inserire per garantire loro la possibilità di formarsi e acquisire l’esperienza che manca..

Handanovic di suo è ottimo estremo..Manca però di continuità..A tirare fuori le classiche castagne negli anni passati laddove nè Eto’o o Milto vi riuscivano, ci pensava Giulione…Nello “scambio”, inutile negarlo ci abbiamo smenato..

La linea difensiva è bella tosta: Juan Jesus va visto in prospettiva. Silvestre deve amalgamarsi, e lo farà, giocando il più possibile. Ovvio affiancato dal MURO. Nagatomo e gli altri dovranno dimostrare, a  loro stessi primariamente, un vero e proprio salto di qualità. Jonathan prima di tutto: con Maicon out quella fascia  verrà a perdere di importanza e valore strategico. Lui è il mio dubbio più grande…

Abbiamo davanti ancora una decina di giorni e spicci per aumentare il nostro potenziale: Branca ci dimostri una volta per tutte di saper fare nella migliore delle maniere il suo lavoro. Pereira, Paulinho, Fernando, o chi cazzo voi volete.. L’impotante è che vi sia, una volta per tutte, coerenza e professionalità. Non è possibile che ogni volta che si focalizza un possibile obiettivo; lo si avvicina; lo si contatta…Se ne comincia ad avviare la trattativa…Non è possibile che poi arrivi un emiro del cazzo e ce lo fotta con NONCHALANCE tipicamente parigina…

Branca desciulati….

 

170066.jpg


ABUSIVI

…VASLUI, COME HAJIDUK…

Come da dimostrazione pratica eccoci servita sul piatto la classicissima INTER che t’aspetti. Stadio pieno, visti i tempi, e figura che dire pessima sarebbe eufemistico. Troppa sicurezza non paga, almeno con noi. E infatti come da copione siamo arrivati in affanno: molli e cagati leggermente in mano, ma solo leggermente. Stramaccions ne ha di lavoro extra da affrontare: Lucas o no. Lennon o McCartney che dir si voglia.. La strada è lunga. Insidiosa. Difficoltosa. A partire dal Vaslui..Non sarebbero nessuno. NON SAREBBERO… Ma anche il Turun Palloseura era arrivato a Milano praticamente con mezzi di fortuna…Eppure la pera la misero..Vincendo…Dalla storia  (soprattutto quella in negativo) noi siamo primi a non imparare..Adesso dopo la figura con gli ustascia vediamo di metterci in riga..Cazzo basterebbe davvero un niente: eliminazione di Branca dai vertici. Primo, necessario, passo. Secondo: allontanamento del medesimo da qualsiasi attività che abbia a che fare con la società calcio Internazionale. Terzo: sostituzione immediata del router su Marte con il nostro direttore sportivo. Viaggio e soggiorno pagato. Con benefit se firma il due più due. In alternativa, se proprio non se ne puà fare a meno, reintegriamo questo buffone con altri aspetti lavorativi, come dire, più consoni alle sue peculiarità: ieri sera, ad esempio, ho notato una cosa strana; sconcertante per certi versi, e comunque particolare. Fine primo tempo, Meazza sornione e ammutolito. Speranzoso, con riserva. I ragazzi ad acchiappare (forse) la ramanzina d’ordinanza..Tutto apparentemente tranquillo e normale, apparentemente…Poi in mezzo al campo gli inservienti dello stesso addetti alla di lui manutenzione appaiono un pò, diciamocelo, scanzonati…per non dire FANCAZZISTI…

Tutti intenti a risistemare ZOLLE che non ci sono più..Nemmeno col cazzo di binocolo se ne potevano vedere..Situazione al limite dell’imbarazzo. Decisamente sfiorante il comico… Rastrello e…niente..nemmeno una cazzo di piccola buchetta…Ma loro ligi al dovere a “tappare” il tappabile…Ecco, l’effetto Monti colpirà anche loro…Riqualificare sarà difficile…Svincolare questi onesti lavoratori sarà impresa ardua…Reindirizzarli in attività proficue e dignitose?…Possibile..basta chiedere a Branca….

 

IMG_0009.JPG

IMG_0008.JPG

 



LELE MOURA, DETTO LUCAS

…AFFINITA’ ELETTIVE…

Che caso fortuito ragazzi: Lele Mora lascia il buen retiro de Opera (casa circondariale, per intenderci)e le voci di mercato parlano, con insistenza, di un altro  Moura, all’incirca, Lucas. La ventata di grana rossa from Beijing comincia ha far sentire i suoi influssi. Sul campo, sul medio e lungo termine. Sul mercato e anche su quelle orripilanti magliette stile Tse-Tung della Lunga Marcia.

Inutile negarlo ci “dovlemo convivele” con questo futuro Made in China. Un futuro di plasticame e di casareccio. 

Vai allo stadio, ad esempio, tutto hi-tech… caldo soffocante; per continuare…Poi segna il Principe, mettiamo contro le MERDE…(ospiti, finalmente) ti alzi come un razzo e ti porti dietro il seggiolino color ambra-cinese: analizzi il problema e ti accorgi che, oltre alla sigla Hand made in China, il suddetto è composto da milioni di involtini primavera assemblati abilmente e tenuti assieme dal bostik (anch’esso prodotto a Shangai)..Che futuro ci spetta…Lontani dal Meazza e a malincuore..Ma il profitto, il capitale nostrano e orientale così vuole. Così ha deciso.. Si farà..Tempi tecnici da metter in conto. Ma entro il 2017/18 ci ritroveremo ad invadere San Donato e limitrofi..Andremo a rompere i coglioni a Sud-Est Milano..

Ah dimenticavo…Minkia Coutinho….

foto-lele-mora.jpg

Lele “Lucas” Mora