LAMBS

…COME AGNELLI FRA I LUPI…

Incontro Andreino Agnelli nei pressi del Carrefour di Carugate; ora improbabile, le 6,45 del mattino, ma il ragazzo mi tiene impegni improrogabili. Ragione per cui la levataccia oltrechè d’ordinanza è anche d’obbligo.

Intabarrato e più ci troviamo al baracchino di polli “PAOLINO”, dice lui, di trovarsi quasi a casa…

Dopo i dovuti convenevoli di presentazione approccia a certe difficoltà per il rientro; lo tranquillizzo garantendogli un passaggio sulla mia Ape Car biposto..Sorride e soddisfatto accetta…

Poi i fatti..

Attacco delicatamente per non infastidire il mio interlocutore ( più intento a guardare la cottura di polli e affini sugli spiedi che ad ascoltare le mie domande). La prendo lunga: Moggi e la triade; il rimborso per la sentenza calciopoli. La serie B e il goal di Paro a Rimini. Ci metto anche Cavour e Giolitti, soprattutto per farlo sentire veramente a casa..

Lui glissa. Sembra evasivo. Gira introno al problema; anzi la sua attenzione è sempre più mirata sugli spiedi citati: impietrisce d’orrore vedendo cosciotti d’agnello pronti al rosolamento. Ha un attimo d’assenza. Io arresto il mio incedere e propongo un break.

Accetta: mangiamo sushi di pollo e salsiccia cruda. Affiancate da ottime patatine e birra a iosa: sono le 7.20…

Poi il punto nodale… Lui sa, conosce il problema. E’ conscio che è lì solo ed esclusivamente per quello. Anzi per quella domanda.

La metto giù dura; diretta. Senza fronzoli…

Tre pere, diconsi tre pere di margine tra la Juve di Capello e l’Inter dello spescialuan; no dico ( e glielo faccio capire) che è quasi (QUASI) un’eresia…Espongo un breve, ma esaustivo, prospetto del Medio-Evo e degli eretici che sono finiti sul rogo per tali apostasie; e nel mentre rivolgo lo sguardo (seguito dal suo) verso la griglia di Paolino…

Capisce il giovane, nonostante il faccione da tortello stile Ancellottì, mi osserva, restituendomi uno sguardo complice e remissivo.

Poi aggiunge con tono enfatico che una volta nella vita troia-miseria (parole sue) si può anche scherzare… Che troppe volte viene preso sul serio nelle cose che dice e che fa…

Anche (sempre sua voce) quando diceva di spostare la produzione in Polonia è stato immediatamente preso sul serio da quell’altro…

Sembra svuotato; inerme, ma soddisfatto…

Da un’utima occhiata al girarrosto; poi guarda l’ora (quasi le otto a.m.) e mi chiede quel famoso strappo.

Asserisco positivamente: imposto il navigatore. Direzione Chestochowa (pensavo peggio)…

Guida lui fino a Cornaredo, poi le redini dell’Ape passano nelle mie mani.

Per la cronaca i soldi per la benza li ha messi lui (UN SIGNORE)…

 

capello_agnelli_giraudo_moggi_getty[1].jpg

ALBERT HOFMANN

…ACID WISHES…

Bene ci siamo anche quest’anno.

Tante cose sono cambiate; politica, economia e sport. Movimenti tellurici che hanno sconquassato.

Silvione festeggerà il Natale non più a Betlemme, come negli ultimi 2000 anni circa, bensì giocherà in casa ad Arcore; un pò mesto, un pò relegato..Insomma low-profile anche per la verga più veloce del WEST.

L’economia mondiale sembra invece regalarci tenere supposte, a base glicerina, pronte a deflagrare, a breve, nei nostri aurei deretani…

Prepariamoci ..

Il calcio, poi, ha sancito (almeno al momento) che una squadra, su tutte, domina incontrastata..

DOMINO MAXIMUM…Maglia a strisce verticali…Giocatori sopraffini…Schemi elementari…Tecnico colto e preparato..Società dinamica e operativa a 360°…

Insomma AUGURI A TUTTI (MERDE INCLUDED) dalla…

CAPOLISTA…..

 

reader.jpg

Giuro dopo le feste taglio con l’ LSD…

WITTGENSTEIN

…CARTA CANTA….

Come iniziare questo post…Come iniziarlo per non farlo sembrare un obrobbrio..Cito Wittgenstein mica Galliani..Per cui serve, quantomeno, un barlume di logica…

Si sa da questa parte del naviglio, cioè dalla nostra di sponda, la citata latita.. Si lavora col fisico, con le budella e le interiora. Si dà ampio margine ad istinto e fantasia.. E tanto, immenso, cuore, sudore e passione..Ragione per cui il caro Ludwig verrebbe (appena appena) preso per il culo..

Ma in questo caso il richiamo al fautore della logica e della filosofia del linguaggio ( oh, s’intenda sto riportando pari-pari da wikipedia, non è farina del mio sacco) è necessario se non indispensabile…

Nei TG random-loop del mattino di Mediaset di qualche giorno orsono colgo, nonostante fossi decisamente in stato catatonico, tale incredibile e paradossale notizia…

Indovinate…?

Certo di futilità trattasi, cioè di calcio..Ma non delle MERDE questa volta, bensì della INCREDIBILE ARMATA PARTENOPEA…

In riferimento alla proprietà del cineasta più insulso e ipocrita dell’intero panorama dei CINEASTI INSULSI E IPOCRITI, ci si riferiva alla medesima come squadra in lotta per la conquista del Campionato di serie A…E fin quì nulla di anomalo.. Tutto scorre…Panta rei, insomma..

Citando con le dovute cautele, con il consueto distacco e con quel tono di superbia consona al TG di CHEZ-ARCORE’ , il NEMICO INTERISTA, scopro, con enorme sorpresa, che la BENEAMATA (due punti avanti ai napoletani e romanisti) è invece “invischiata” nella lotta per la prossima qualificazione alla Champions…Tradotto: acchiappatevi se vi va bene il terzo posto e muti ad oltranza…

Traduzione della traduzione:

l’affaire tricolore rimane COSA LORO…Si Merde e GOBBI all’unisono..Tutto il resto (paradiso compreso) può attendere..

E allora chiamo in causa il saggio Ludwig chiedendomi e chiedendovi se e dove la LOGICA di cui sopra, regni..

Se nelle informazioni tendenziose di pagine tinte di rosa; oppure nelle notizie che TG patinati ci regalano quotidianamente…E che noi ingurgitiamo senza opposizioni alcune (questa è nelle migliori delle ipotesi). Senza contare poi il suppostone dei post-partita con pletore di sottopagati con i microfoni in mano (sempre pronti alla piaggeria d’ordinanza) incapaci di porsi  e di porre domande con un margine di senso e costrutto; anzi lo stile Pellegatti è più trasversale e imperante che mai…

Dove stai cara vecchia LOGICA…?

Hai cambiato residenza…?

Ti sei venduta al miglior offerente…?

Hai un contratto con KALISPERA…?

Facci sapere..Noi siamo in stand-by…

Attendiamo tue buone nuove…

Un pelo di vento è cambiato..Facce sapè…

 

imgres.jpg

Nella foto Jack Nicholson, quando era, e presidente di una nota società calcistica partenopea, e un LOGICO sopraffino

 

 

PALLONE D’ORO

…LA LISTA…

E’ presto detta. E’ presto fatta…

Da vecchio neroazzurro candiderei l’intera squadra..Non ci piove.

Ma un minimo di parvenza democratica mi è rimasta addosso. E allora, escludendo a priori tutto ciò che si tinge di colori antipatici, mi permetto di anticiparvi, secondo dati “esclusivi” in mio possesso quella che dovrebbe essere la cinquina del Pallone d’Oro.

Cristiano Ronaldo al 5° posto.

Non inserendolo piangerebbe come un vitello; rosicando vieppiù, vista la sua fama in trend negativo.. Trend d’immagine e di risultati che fanno pendere l’ago della bilancia verso la Catalunya..Ma ci arrivo, a breve…

Xavi, 4° posto

Metronomo dal piedino dorato…Cervello e polmoni della Envencible Armada..Lo meriterebbe a priori, nonostante il fatto di essere nato a Terrassa; con l’aggravante di essere un acquario… C’entra poco con tattiche e skills calcistiche, ma chissenefrega, il blog lo scrivo io, per cui…

Iniesta / Messi ex aequo al 3° posto

Indiscutibili. Unici. Inarrivabili. Infallibili come una bolla papale..

Anche e più di Benedetto ics-vu-uno..

Letali. Eleganti. Nani, il giusto.

Ma in ogni caso solo con il bronzo al collo, nel mio personale line-up..(detto tra noi, non so cosa sto scrivendo, ma oggi gira così)

Alessandro “spillo” Altobelli al 2° posto..

From Latina to Appiano..

317 partite e 128 pere realizzate, parecchie e assai alle MERDE…

E’ un Pallone d’Oro Honoris Causa..Alla carriera, insomma..

Obiettivamente al netto dei clamorosi svarioni in ogni singola partita lo SPILLO avrebbe potuto raggiungere lo score di PELE’..

Ma tant’è..

Si narra che in un incontro con Calloni in un noto ristorante di Watford i due cominciarono a prendere per il culo Luther Blissett talmente tanto che i Monthy Phyton li scritturarono per uno show; fatto salvo, però,  che i due piacioni erano NEL ristorante di Blissett, che non la prese bene e chiese ai SAS inglesi d’intervenire..

Da quel momento di Calloni si sono perse le tracce. Riguardo a Spillo è stato avvistato presso gli studi di Justin TV quale opinionista dei match dell’Inter..Gli arabi stessi hanno difficoltà di traduzione e comprensione.

NAGATOMO YUTO al 1° posto

A Milano lo chiamiamo oramai GARRINCHA, o in alternativa, EL SEGNA SEMPER LU’…

In ogni caso la prestazione contro il Lecce ha del memorabile..Tra Causio e Claudio Sala; tra Alan Simmonsen e Kevin Keegan..Ha fatto tutto da solo: assist, cross, rimesse. Si è fischiato contro un fallo commesso da Motta e si è preso il lusso di decretare la fine dell’incontro con il triplice fischio finale. Non pago (da perfetto Nippon Stakanovist) ha pulito i cessi della Nord e ha chiuso a chiave tutti i cancelli del Meazza. Spente le luci dei riflettori ( una ad una). E questa mattina intorno alle 6,30 è stato avvistato sul tram numero 16 diretto alla rimessa di via Novara. Guidando lo stesso…

 

inter_nagatomo.jpg

IN LIBRERIA, OGGI

…BECAUSE THINGS HAPPENS…

Giornata campale in libreria…Mostruosa…E il peggio è ancora lungi da venire..

In ogni caso certe giornate ti rimangono addosso. Sulla pelle per più giorni…

In mattinata entra un GOBBO.

Mi chiede il costo del nuovo libro sulla GIUVE…

Espongo pregi (pochi) e difetti (incalcolabili) del prodotto…Propongo anche uno scambio alla pari: tralasciare certo tipo di pornografia-letteraria in cambio di una seduta terapeutica ( a mie spese) presso un centro per Alcolisti Anonimi…

In ogni caso il prezzo (vedendo la reticenza sul baratto) allarma l’acquirente…Che mi nega la bellezza di 29 euri e 90 cents..

Mi giro verso altri clienti, et voilà…il libro prende il volo ( a mia e di Scajola, insaputa)..

Primo pomeriggio: è l’ora delle MERDE…

La richiesta in tal senso è molto semplice; un’informativa generale sui libri (libri, vabbè) e sui relativi prezzi..della squadra più titolata al mondo…

Elenco i citati a partire dai calendari; passo agli illustrati e chiudo con il volume biografico su Ibra…

Titubante il mio dirimpettaio glissa con un :” ci penso”…

Lo guardo, ammicco e chiudo con un :” è già questo da ritenersi fatto straordinario…”

Coglie in maniera limitata..Esce con più di un dubbio…

Si, si…l’ho preso troppo per il culo….

Ore 19,00…E’ quasi ora del “TIME TO GO”…

Sfinito mi rivolgo a quello che spero sia uno degli ultimi avventori..

Lo guardo. Mi guarda…

Quasi sottovoce mi chiede:” ha il libro di Zanetti”…

Io quasi piango per la commozione…Sorrido…E in anticipo gli faccio notare che subirà un’esproprio, in caso d’acquisto, di euri 19,00…

Sorride anche lui, ci pensa, poi mi dice: “fate pacchetti regalo”.

Io annuisco.

Lui:” me ne faccia tre..”

Ecco solo questioni di effimere, impercettibili differenze. Minime, s’intende…

Ma essenziali….

 

DEM_ZANETTI.jpg

PRESIDENTI

…LUTTO NAZIONALE…

Dodici giorni, diconsi dodici. E’ il periodo imposto alla nazione per la morte di  KIM JONG IL presidente e dittatore, ad interim, della Corea del Nord…

Roba da guinness, insomma…

Ma, come prassi, morto un re ecco spuntarne un altro..

Molto semplice da quelle parti…La successione è in linea diretta..

All’incirca lo stile è quello dei sovrani francesi pre-Rivoluzione ’89 (cioè per capirci 1789, mica l’anno di grazia dello scudetto dei record della BENEAMATA, di circa due secoli posteriore a tale evento, e comunque da ritenersi di minore importanza rispetto all’impresa del Trap e soci)…

E allora ecco il nuovo presidentissimo NORD COREANO…

 

esterne201255402010125629_big.jpg

PIER KIM JONG IL

TRE REGOLE, SEMPLICI

…ANTI-BARCA RULES…

Molto semplice, un anno dopo…Passiamo la mano ai Marziani, come è giusto che sia..

Veri e propri barbari; senza scrupoli. Senza pietas alcuna…

Divorano come cavallette impazzite tutto ciò che innanzi a loro si para…

Il Santos ha pagato dazio. Ridicolizzati da queste entita’ paranormali.

Con loro è senza storia. Con loro NON c’è storia…

Ne sa qualcosa pure lo spescialuan…semi distrutto nel Clasico di sabato scorso…

Ne sanno qualcosa pure i plurititolati di Milanello; che hanno retto sin che hanno potuto; per poi soccombere alla regola, alla legge blau-grana.

E ne sanno qualcosa pure le furie rosse di Manchester… Per un quarto d’ora buono in partita, in quel di Wembley, poi sodomizzati dal talento cristallino catalano…

Chi manca…?

Beh mancheremmo noi…si noi della “MERDAMATA”, definizione sopraffina regalataci dall’Haute Couture Bianconera….

E allora ci prendi come esempio e scopri che NOI si, siamo riusciti (unici in Europa, e nel mondo) a creare un divario di due reti con questi EXTRATERRESTRI..

Pure il Rubin Kazan riuscì a sventrare il Camp Nou…

Vinse si, ma subendo la bellezza di 27 tiri nello specchio della porta. Il loro portiere è ancora ricoverato alla neuro di Kazan..Psico farmaci a iosa e sedute terapeutiche settimanali per riprendersi dal trauma..

E allora…

Ci sarebbero tre piccole regole per abbattere questo muro bi-color..

Molto semplici..Estremamente naturali…Lapalissiane..

PRIMA REGOLA:

Trovare una perfetta alchimia composta, diciamo, da un buon 30% di bravura, e dal restante 70, daCULO, FORTUNA e altre piccole voci collegabili più o meno direttamente alle prime due…

SECONDA REGOLA:
Il tuo presidente deve, quantomeno, chiamarsi Massimo. Avere una dentatura tendente al giallo paglierino. Avere una cognata sindaco di una città importante. E sperare di ottenere almeno una volta nella vita l’ AMBROGINO D’ORO.

TERZA REGOLA:

La più complessa perchè frutto e sintesi delle prime due. Per poter sperare di vincere sul campo contro tali genti devi avere in formazione un naturalizzato italiano, proveniente dal Brasile. Sarebbe meglio che il citato abbia il numero OTTO sulla casacca.

E che intorno alla metà del primo tempo venisse espulso per un fallo non commesso; e che questo fallo (vero e proprio CASUS BELLI) avvenisse nei confronti di tale Busquets che, grazie all’uso abile della simulazione e del lookig-camera, sia fatto essenziale all’atto dell’espulsione stessa…E devi avere due linee-Maginot. Due fronti veri e propri…E devi avere coglioni e coraggio. E cuore e fortuna…

E devi soprattutto chiamarti:

F.C INTERNAZIONALE…

 

17.jpg

18.jpg