DIVAGAZIONI CULTURALI

AUTODIDATTA

” Io della Cultura ne faccio vanto.

Conosco sei poesie di Ciccio Cacace, detto Er Brugola. Poeta minore dell’underground frascatese.

Alcuni passi del DE CAMERONE (sic) di B’Occaccio.

Un sonetto composto dalle abili mani di Galliani, nell’intervallo tra Milan e Liverpool (3-0) nella finale di CL di Istanbul.

Una citazione a memoria (DICO A MEMORIA) di Russò.

 E infine, ho letto tre volte i Promessi Sposi.

Un romanzo straordinario, con personaggi memorabili e intramontabili; soprattutto “quei” due li, quelli del Ramo….

Come dimenticarli.

Come dimenticare : RENZO e GIULIETTA…..”

Renzo Bossi, futuro Consigliere Regionale della Lombardia.

renzobossi2[1].jpg

COPPA DAVIS

QUARTI DI COPPA

Milano, ore 20,45. Stadio G. Meazza (già San Siro)

Andata di Coppa (Davis).

Si giocherà (con ogni probabilità) su di un terreno prevalentemente erboso.

Mosca, sette giorni dopo.

Ritorno 4i (sempre di Coppa) (sempre Davis)

Terreno SINTETICO.

Rischio di rimbalzi irregolari.

Il gioco da fondo campo è decisamente SCONSIGLIATO.

In entrambe le partite e’ prevista la partecipazione di Jimmy Connors.

Premierà la signora Lea Pericoli.

800px-Wimbledon_Grojean_2004_RJL[1].jpg

Sondaggio Gazza.it

E MO’….

Il Milan non va oltre il pari con la Lazio. Cosa cambia nella corsa scudetto?

Del Gatto e di altre Fiere

LUPO DE LUPIS

Allora il dato è questo: ce li abbiamo attaccati al culo.

Sono entrambe a ridosso delle nostre parti nobili. Stanno abbondantemente respirando i nostri “gas” di scarico, pronti all’indicatore di direzione et voilà….Il sorpasso a portata di rettilineo.

Tutto scontato, sembra. Appunto sembra. In natura i gatti si dice vivano sette vite, prima di bypassare al Creatore.

Noi siamo quei gattacci malefici. Per antonomasia lo siamo.

L’Inter è Felina. Gli altri, quelli ipertitolati, stanno dall’altra sponda, quella Canina.

Che come noto non può vantare di tali facoltà.

Poi ci sono i Lupi. Bell’animale il Lupo. Tosto, abile, furbo.

Elegante. Instancabile e feroce. Ma il Gatto ha sempre qualcosa in più: sa cadere sempre in piedi, ad esempio.

Difficilmente riesci a fregarlo davanti ad una preda.

E, soprattutto, dalla sua ha un’invidiabile prerogativa: la pazienza.

Attendere è la sua dote più innata.

Un passo falso, gli altri in questione, lo faranno, il Gatto no!!!

9adfeb9334d87a10dedba76b7e89c2f4_200[1].png

Giornata della Gioventù

A.S. VATICANO-INTER 2-1

Peccato, davvero un peccato. Ci siamo fermati a tre . Intendo dire i pali colpiti.

Avevo scommesso 100 euro su una multipla particolare: risultato, marcatori e minuti (colpito e affondato); il numero di partecipanti alla Giornata della Gioventù – delegazione neroazzurra e spescialuan compresi- (quì è stato abbastanza semplice); e i pali colpiti durante la disfida “der Colosseo” propendendo, ovviamente, per un numero di quattro.

E quì son caduto. Ho sperato che Morganti allungasse ancora di qualche istante il match. L’obiettivo era li a portata di mano.

Ho sperato, addirittura, in un colpo da funanbolo di Quaresma: magari e’ la volta buona; di schiena, di natica (Zaccheroni c’ha portato a casa uno SCUDO con Ganz); di TRIVELA,13836_BnHover[1].jpg da metà campo.

No, che non fosse giornata lo si è visto anche da certi piccoli (e non indifferenti ) particolari.

“UN PALO NON ALLUNGA LA VITA” certo, ma, a volte, può gonfiare il portafogli.

(ecco la moltitudine di giovani all’incontro con papaicsvuuno)